Un tour per l’Italia con l’obiettivo di spiegare ai giovani come diventare “esperto contabile” e intraprendere da subito una carriera professionale ancora poco conosciuta.

E’ l’impegno che la Cassa di previdenza dei ragionieri ha confermato per il secondo anno consecutivo partecipando alle tappe del ‘Salone dello Studente’, la manifestazione di orientamento alla scelta degli studi e al lavoro dedicati agli studenti delle scuole superiori.

In Piemonte e Abruzzo i primi appuntamenti del lungo ‘giro d’Italia’ che vede impegnati i rappresentati della Cnpr.

“L’esperto contabile ha un approccio immediato al mondo del lavoro – spiega Andrea Benetti, direttore dell’Istituto Nazionale Esperti Contabili e delegato per la Cassa dei ragionieri -. Basti pensare che il percorso formativo prevede una laurea triennale, 18 mesi di praticantato, sei dei quali possono essere svolti durante il percorso di studi e l’esame di stato. Quindi, dopo quattro anni, si può già iniziare a lavorare”.

I ragazzi che si fermano allo stand degli ‘esperti contabili’ o partecipano alle sessioni di approfondimento si mostrano interessati e motivati, segno dell’efficacia dell’iniziativa promossa dall’ente previdenziale.

“Il nostro scopo è illustrare ai ragazzi le opportunità offerte dall’esperto contabile. E’ una figura professionale – commenta Fedele Santomauro, consigliere di amministrazione della Cnpr – sempre più richiesta sia dal mercato delle piccole e media imprese che nell’ambito della pubblica amministrazione che possano avvicinarsi a questa nuova professione che è molto veloce a li porta subito ad entrare nel mondo del lavoro: nel giro di 4-5 anni massimo i ragazzi appunto sono già nel mondo del lavoro come professionisti”.

“Il nostro impegno è di promuovere il percorso universitario triennale di economia – afferma Anna Maria Belforte, coordinatrice della Cnpr al ‘Salone dello Studente’ che consente l’accesso alla professione di esperto contabile e all’iscrizione alla Cassa di previdenza dei ragionieri. Vedere un ente che eroga pensioni  partecipare ad una manifestazione rivolta a giovanissimi è senza dubbio una particolarità”.