Attualità Operazione “Happy Dog”, Enpa: "Dai media ci aspettiamo verifiche...

Operazione “Happy Dog”, Enpa: “Dai media ci aspettiamo verifiche accurate”

-

L’operazione “Happy Dog” condotta nei giorni scorsi in Calabria non soltanto ha portato alla luce un presunto intreccio tra malavita organizzata, “volontari animalisti”, gestori di canili e sanità pubblica veterinaria, ma ha anche chiamato in causa il ruolo che la stampa e la televisione giocano in un settore così delicato come quello del soccorso, della cura e dell’assistenza aglianimali in difficoltà.

«Non sta a noi pronunciarci sul ruolo avuto da Striscia la Notizia in questa triste vicenda. Quello che sicuramente possiamo e dobbiamo fare – spiega Enpa – anche per averlo vissuto sulla nostra pelle, è invitare tutto il sistema dell’informazione a non cedere alle lusinghe di facili scoop». I quali, oltre ad andare fuori bersaglio – presto o tardi – possono avere conseguenze terribili per la vita degli animali.

Le associazioni animaliste infatti riescono a soccorrere, assistere e molto spesso salvare vite proprio grazie al sostegno dei cittadini con il 5×1000, le donazioni, il tesseramento, i lasciti testamentari. Colpirne la credibilità per inseguire voci e dicerie che spesso hanno secondi fini – fini non troppo limpidi, per usare un eufemismo – significa causare un danno incalcolabile. Non alle associazioni, ma a chi dall’intervento delle associazioni trae beneficio. Le vere vittime del malaffare sui canili sono soprattutto gli animali, i primi a rimetterci. In Calabria – sempre che il quadro probatorio venga confermato in giudizio – e in tutte quelle realtà dove si lucra e si specula sulle pelle degli esseri senzienti non umani.

«In questi casi quando arrivano le rettifiche, sempre ammesso che arrivino, è troppo tardi: il danno ormai è fatto e ci vogliono anni prima di porvi rimedio. Insomma – prosegue Enpa – i veri amici degli animalinon sono quelli che hanno la “denuncia facile”, ma sono le persone che prima di lanciare campagne stampa ponderano e valutano al di là di ogni ragionevole dubbio le fonti in loro possesso».

Ultime Notizie

Microcredito Comunale a sostegno delle imprese, istituito a Pimonte prima realtà del Sud Italia. Palummo: “Strumento indispensabile per lo sviluppo del territorio”.

“E’ un grande risultato, ci abbiamo sempre creduto e finalmente ci siamo riusciti. Siamo determinati – ha detto Michele...

Bombe d’acqua, in Sicilia continua la paura: tromba d’aria nel Catanese

  di Simona Minucci PALERMO - È il 15 luglio quando a Palermo il maltempo si trasforma in un incubo: in...

La Campania è la peggiore regione per reati ambientali, l’allarme di Legambiente

di Simona Minucci “Per qualche mese ci siamo illusi che qualcosa potesse cambiare, che nulla dovesse per forza tornare come...

Regionali in Campania, Europa Verde presenta i primi candidati

Questa mattina Europa Verde ha presentato i primi candidati per le prossime elezioni regionali in Campania. Al Gambrinus presenti...

Melito, si dimette l’assessore al Bilancio Angela Arsenti

"Troppe divergenze su atti importanti per l'amministrazione, impossibile andare avanti" Melito (NA). “Mi rivolgo, doverosamente, ai miei concittadini, sostenitori ed...

Movida ai tempi del Covid, bar e ristoranti chiusi alle 23, ma non è abbastanza

di Simona Minucci Alla vigilia della riapertura di bar e ristoranti dopo il lockdown di due mesi imposto dall’emergenza da...

Potrebbe interessarti anche...
Raccomandati per te...