ROMA – “Il welfare è un tema di grande attualità su cui occorre lavorare insieme. E’ ottimo l’investimento che si sta facendo nei confronti delle nuove generazioni, e la presenza della Cassa di previdenza dei Ragionieri e degli esperti contabili in questi momenti di orientamento con il ‘Salone degli studenti’ è davvero prezioso ed importante. Sono, altresì, felice di constatare l’avanzata delle donne all’interno della vostre professioni che rappresentano il 40% dei vostri nuovi iscritti”.

Lo ha detto Francesca Puglisi, sottosegretaria al ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenendo alla presentazione del “Bilancio sociale” della Cnpr che si è svolta a Roma.

L’esponente di governo si è soffermata sulla Legge di Bilancio osservando che “ben 23 miliardi sono destinati a disinnescare l’aumento dell’iva che avrebbe rappresentato un danno enorme per famiglie e imprese. I restanti 7 miliardi di euro hanno poco margine di manovra, ma credo comunque sia un buon punto di partenza per cercare di agganciare la ripresa, poi in Parlamento ci sarà la possibilità di tentare un miglioramento. Mettere soldi nelle tasche delle famiglie, attraverso il taglio del cuneo fiscale, può aiutare a sostenere quella domanda interna che è fondamentale per tenere alta l’economia”, ha concluso Puglisi.

“Il Bilancio Sociale è lo strumento informativo con cui Cassa Ragionieri dà conto del valore creato con le proprie attività nell’ottica della trasparenza e del dialogo con tutti gli stakeholder che si riferiscono al nostro Istituto previdenziale, in primis, ovviamente, gli iscritti”, ha sottolineato il numero uno dell’Istituto pensionistico Luigi Pagliuca, secondo il quale “il bilancio sociale costituisce un fondamentale strumento di rappresentazione delle attività dell’Ente in grado di porre in risalto, attraverso una lettura unitaria e sistemica, la sua identità, i suoi valori, la sua mission, i risultati raggiunti e gli obiettivi per il futuro”.

“La novità che reputo più determinante – ha sottolineato Pagliuca – è però quella dedicata ai giovani studenti italiani: per la prima volta un Ente che eroga le pensioni partecipa ad una manifestazione rivolta ai ragazzi dell’ultimo anno di scuola superiore per illustrare le opportunità offerte dalla nuova figura professionale dell’esperto contabile”.

Dal canto suo Maria Stella Gelmini, presidente del gruppo Forza Italia alla Camera dei deputati ha affermato: “Ho letto con interesse il bilancio sociale della Cassa e la mia attenzione si è fermata su 3 particolari: la metà del personale della Cassa è donna, fra le sue priorità spicca la promozione delle pari opportunità e c’è una attenzione non comune ai ragazzi, considerato che per promuovere la nuova professione la Cassa ha partecipato al ‘Salone dello Studente’ coinvolgendo studenti e docenti in un impegno davvero concreto di raccordo fra scuola e lavoro, fra presente e futuro dei ragazzi. Molto buona anche la notizia che vede le nuove iscrizioni alla Cassa per quest’anno rappresentate per il 40% da donne”.

“Non ci nascondiamo”, ha detto ancora la parlamentare azzurra. “Quella della libera professione, per le donne, è una strada particolarmente dura, ed è per questo che ritengo di vitale importanza il tema della conciliazione vita-lavoro. E’ quanto mai opportuno agire su due piani paralleli: colmare la carenza dei sistemi di welfare per le esigenze legate alla cura, anche dei figli, e promuovere azioni di sensibilizzazione volte a contrastare l’azione degli stereotipi di genere facendo sì che le questioni legate alla conciliazione tra i tempi di vita e di lavoro siano sempre più percepite come terreno di condivisione tra i diversi componenti della famiglia, donne e uomini, non solo delle prime”.

“L’undicesima edizione del ‘Bilancio sociale’ (redatto da un gruppo di lavoro affiatato, coordinato dal direttore generale dell’ente, Carlo Maiorca), vuole rendere conto in modo chiaro e dinamico delle attività dell’Istituto pensionistico, delle interazioni con il contesto  di riferimento e del valore aggiunto creato”, ha evidenziato Maria Vittoria Tonelli, consigliere d’Amministrazione della Cnpr e Presidente della Commissione Pari opportunità, che ha ricordato come “dal 2007 la nostra Associazione ha creduto in questo strumento non solo per il desiderio di comunicare in modo diverso il ruolo e lo scopo sociale dell’ente ma anche con il proposito di migliorare la pianificazione strategica”.

Il deputato Alessandro Amitrano (Segretario dell’Ufficio di Presidenza e Componente della Commissione Lavoro), nel corso del suo intervento, ha sottolineato “l’importante risultato del 40% di nuove iscritte donne. E un altro elemento non scontato dell’iniziativa di oggi è quello che riguarda gli studenti. Oggi infatti i giovani che finiscono la formazione nei licei hanno difficoltà nello scegliere una professione. Colpisce che a cercare di fornire nuovi sbocchi occupazionali sia una Cassa che si occupa di previdenza, alla quale esprimo tutta la mia disponibilità a collaborare per cercare di far sapere a sempre più giovani che esiste questa nuova figura dell’esperto contabile”. Amitrano ha altresì ricordato la sua proposta di legge per aumentare a 10 i giorni di congedo di paternità obbligatorio, rendendo questo provvedimento strutturale.

“Sono rimasta molto colpita dal bilancio sociale in particolare sull’attività di orientamento svolta sulla nuova professione degli esperti contabili”, ha rimarcato la senatrice Annamaria Parente (Commissione Lavoro e Previdenza sociale di Palazzo Madama), secondo la quale “in Italia non c’è un sistema adeguato di orientamento al lavoro. Questo ci porta difficoltà nell’incontro domanda-offerta”. L’invito è, dunque, quello di “costruire insieme un sistema di orientamento che parli non solo di cosa si può fare ma di come lo si può fare. Credo, in ogni caso, che serva una politica sistematica per la famiglia che può racchiudere in sé il tema della denatalità, della non autosufficienza, dell’invecchiamento della popolazione, e su questo c’è l’impegno della ministra Bonetti. Questa finanziaria sarà un primo passo, e già aver scongiurato l’aumento dell’iva è stato importantissimo”.

“La Cassa Ragionieri – ha sostenuto il parlamentare  Gianfranco di Sarno (Commissione bicamerale per il controllo degli enti previdenziali) – è impegnata nella responsabilità etico sociale verso i suoi stakeholders. Queste attività prevedono un nuovo tipo di previdenza, che sia sostenibile ed adeguata. Poi, ho apprezzato che l’istituto si pone come obiettivo costante la sostenibilità economica, sociale e ambientale aumentando sensibilmente la fiducia dei suoi iscritti per i dati riportati nel bilancio oltre a porre in essere – ha aggiunto – una promozione della figura dell’esperto contabile con una campagna di comunicazione mirata”.

Fedele Santomauro (consigliere d’amministrazione della Cnpr) ha sottolineato l’importanza dello sviluppo della nuova figura professionale dell’esperto contabile: “Negli ultimi 10 anni l’Italia ha visto un tasso di disoccupazione giovanile estremamente elevato. La crisi del 2008, il blocco del turn over nel pubblico impiego e lo skill mismatch sono alcune tra le principali cause che hanno visto i giovani del nostro Paese toccare punte di disoccupazione di oltre il 40%.  Ancora oggi i dati ci dicono che i giovani che non studiano e non lavorano, i NEET, sono più di 2 milioni. In questo contesto – ha ribadito – si inserisce la nuova figura dell’esperto contabile, che oggi è il risultato di un percorso professionale rapido e dinamico, capace di creare giovani preparati ad affrontare il mondo del lavoro con capacità, competenze e professionalità”.