Primo Piano Al via "Vesuvius Campania Felix": pubblico e privato in...

Al via “Vesuvius Campania Felix”: pubblico e privato in rete per il rilancio turistico e culturale

La piattaforma e l'app presentati al Gran Gala a Villa Campolieto con oltre mille partecipanti

-

Un portale interattivo e un’app per riqualificare il territorio vesuviano, mettendo in rete pubblico e privato per promuovere e valorizzare il comparto culturale e le eccellenze del territorio. Tutto questo è Vesuvius Campania Felix, il progetto promosso dall’associazione Città Nostra guidata da Salvatore Graziano, che ha preso il via ufficialmente ieri con il Gran Galà di presentazione a Villa Campolieto ad Ercolano con oltre mille partecipanti.

Il portale www.vesuviuscampania.com punta ad essere un hub tra domanda di eventi culturali e artistici ed offerta di attività facenti capo ad operatori culturali, commerciali e dell’artigianato locale.

“Il nostro obiettivo – spiega Graziano – è quello di colmare il gap esistente tra la presenza di un vastissimo e straordinario patrimonio artistico e culturale presente sul territorio vesuviano e la scarsa comunicazione verso la cittadinanza e i principali stakeholders, tra cui il potenziale turismo. Forniamo quindi una soluzione tecnologica per incrementare la conoscenza della straordinaria varietà di siti di assoluto rilievo artistico, storico ed enogastronomico e diffondere le numerose iniziative ad essi correlate”.

“Riteniamo che Vesuvius Campania Felix potrà contribuire ad un incremento delle visite turistiche e del PIL, alla scoperta di itinerari meno noti, all’aumento della forza comunicativa dispiegata da hotel, B&B, case vacanza, allo sviluppo delle attività commerciali”.

Il progetto può contare su partner istituzionali quali l’Assessorato al Turismo della Regione Campania, la presidenza del Consiglio della Regione Campania, la Città metropolitana di Napoli, l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e gli undici comuni del territorio vesuviano con i quali è già stato stipulato un protocollo di intesa: Boscotrecase, Castellammare, Ercolano, Ottaviano, Pompei, Portici, San Giorgio a Cremano, San Giuseppe Vesuviano, Torre Annunziata, Torre del Greco, Trecase.

Il progetto

Vesuvius Campania Felix è un luogo virtuale in cui domanda e offerta del territorio si incontrano. Accanto all’offerta tradizionale dei siti turistici culturali a disposizione, delle strutture ricettive o dei prodotti commerciali, la piattaforma offre la possibilità di gestire un’offerta dinamica, in termini di disponibilità, di prenotazione e di realizzazione di “pacchetti” o “esperienze” – combinazione di più elementi – o dagli eventi che si realizzano sul territorio.

L’identità del territorio, rappresentata nella piattaforma web, viene “ospitata” in una app che diventa il punto di accesso all’area vesuviana: il visitatore ha immediatamente nel proprio smartphone l’intero pacchetto di offerta, che sia culturale, archeologica, ricettiva o commerciale. In questo modo, sarà possibile scoprire le risorse del territorio, individuare con velocità il percorso che meglio si adatta alle proprie esigenze, con la sensazione di avere una guida virtuale; inoltre si potranno effettuare acquisti e prenotazioni e accedere con facilità ai servizi, ricevendo in tempo reale, attraverso push-notification, informazioni utili.

Ultime Notizie

Ciao Carmine

Di alcuni scopri quanto davvero ti siano cari nel momento in cui disgraziatamente vanno via. Ci è successo con...

Bullismo; Falco (Corecom): “La violenza sul web ad aprile è aumentata dell’8%”

SAN MARCO EVANGELISTA - “La violenza sul web è cresciuta di otto punti nel solo mese di aprile. Gli...

Decreto rilancio, De Lise (commercialisti): bene ecobonus e sismabonus al 110%

ROMA - “Finalmente una buona notizia dal Decreto Rilancio: arrivano gli incentivi fiscali legati al sismabonus, ecobonus e ristrutturazione....

Fase 2: Napoli riparte, ma serve più prudenza

Troppi assembramenti registrati in città negli ultimi giorni di Simona Minucci NAPOLI - Lunedì 4 maggio è ufficialmente iniziata la Fase...

Turismo: tutti i numeri del crac in Campania e nel mondo su TravelTv24

Calo del fatturato dell’industria turistica campana di oltre il 36 per cento con meno 7,3 milioni di turisti in...

Humanitas, a Napoli il nuovo distaccamento

Sede partenopea affidata a Flora Sasso Apre a Napoli un distaccamento dell'Humanitas. La sede operativa sarà presso l'Associazione onlus "La...

Potrebbe interessarti anche...
Raccomandati per te...